Sull’uguaglianza

Sull’uguaglianza

Sabato si terrà il Gay Pride Nazionale Italiano a Roma.

Si sfilerà per ricordare al mondo intero la presenza degli omosessuali all’interno delle consuete attività umane.

Si marcerà, fra canti, danze e colori per chiedere i diritti fondamentali di cui tutti dovrebbero godere "di default".

Ci si farà venire un principio di laringite per gridare "uguaglianza e stop alla discriminazione".

Ed è proprio su quest’ultimo punto che vorrei focalizzare l’attenzione: a quanti non è mai capitato di sentirsi rifiutata l’entrata in un locale poiché sprovvisti di tessera Arci? E chi non ha mai vissuto la spiacevole e imbarazzante situazione di vedersi respinta l’amica all’ingresso della discoteca, per il solo motivo che madre natura l’avesse dotata di vagina anziché di organo copulatorio maschile?

Che senso ha tutto questo, quando nel resto del mondo non è richiesta alcuna tessera di mirabolanti associazioni per poter entrare in un bar, sauna o discoteca che sia?

Qual’è lo scopo di eliminare la presenza femminile, quando nel resto del pianeta esistono locali MISTI, con presenza di gay, lesbiche ed etero?

Non è razzismo tutto ciò? Non è forse discriminazione? Non è forse approfittare della gente per estorcere denaro?

Ma soprattutto come possiamo chiedere e pretendere uguaglianza se poi sosteniamo simili comportamenti?

Rifletteteci quando all’ingresso verrà strisciata la tessera nell’apposito lettore e "Ops… è scaduta! Sono quindici euro! Se vuoi entrare è così, altrimenti arrangiati!", per poi trovarsi in una topaia maleodorante piena zeppa da scoppiare di soli uomini arrapati che hanno scambiato quello che dovrebbe essere un luogo di ritrovo e di divertimento per uno squallido scopatoio.

Buon Pride a tutti!!

yggtorrentz telecharger | click | torrent search