Roma Pride 2009 – Io sono un supereroe!

Roma Pride 2009 – Io sono un supereroe!

Sono appena tornato dal Roma Pride, dopo una lunga notte insonne e un viaggio in automobile… a dir poco allucinate!

freebear roma pride logo

 

Tuttavia la mia voglia di scrivere è tanta! Vorrei riuscire infatti a condensare in queste poche righe le infinite emozioni che ancora attanagliano il mio stomaco!

Potete anche non credermi, ma ogni volta che mi trovo a partecipare a un Gay Pride, vengo pervaso da una forte emozione che parte dallo stomaco e sale fino agli occhi. Non so di preciso come definirla. Forse è la gioia di essere lì: una piccola parte di felicità che si unisce ad altre felicità… e il mio stomaco (che è bello grosso) fa da cassa di risonanza!

Tutto questo trambusto gastro-oculare dura un attimo: tutto passa e si trasforma in energia pura, in voglia di mettersi in gioco!

Qualcuno potrebbe chiamarlo esibizionismo, altri divismo; ma dal mio punto di vista è solo voglia di portare agli occhi di tutti quello che si è realmente. Un atto di sforzo interiore, l’espressione del proprio coraggio: essere quello che si è senza vergogna, accettando la propria anima per quello che è, lasciar trasparire ogni dettaglio, ogni piccola sfaccettatura che la contraddistingue e la rende unica.

Roma Pride 2009
 

A qualcuno riesce meglio truccandosi, operando trasformazioni estetiche rocambolesche ed estrose, con sfarzi di piume e tessuti luccicanti. A me riesce meglio portando un paio di anfibi e una camicia a scacchi (che metodicamente vola via!).

Un continuo sforzo per cercare di far comprendere agli altri che nessuno è sbagliato, nessuno si fa beffa della natura, e soprattutto nessuno ne è lo scherzo.

Ma torniamo a noi: a Roma eravamo indubbiamente tanti e diversi. C’erano anche cari amici con cui ho condiviso l’infanzia, amici di tutti giorni che con un Gay Pride hanno poco a che vedere!

Ovviamente non erano con me sul carro, in prima fila (non era il loro posto dopotutto), ma erano ai bordi della strada, in mezzo all’enorme folla e ogni loro sorriso era per me qualcosa di meraviglioso! Grazie per aver sostenuto la causa di tutti noi gay!

Questo non mi ha comunque impedito di compiere la missione affidatami: scattare quante più fotografie possibile alla popolazione ursina presente, fino a quando le batterie me lo hanno consentito!

Gli scatti non sono tantissimi, prima o poi troverò qualcuno più avvezzo del sottoscritto con l’arte della fotografia, apprezzate quindi lo sforzo e per una volta siate buoni : - D (Noi siamo sempre buoni, giusti e ti perdoniamo! N.d.R.)

Secondo gli organizzatori, i partecipanti alla manifestazione erano 250 mila. Per me l’importante era esserci, il numero non è fondamentale!

Dal vostro Tubolento buon Pride e appuntamento a Genova, dove si spera ci sia anche l’altra parte della redazione.

P.S.: tra la folla ho notato numerosi individui non appartenenti al genere ursino e forse nemmeno gay. Questi ci apprezzano e soprattutto nutrono un sincero affetto per noi orsi. A nome della specie Bear ringrazio dunque tutti, specialmente un bambino con pantalone giallo, i vecchietti seduti al balcone, e un simpatico pizzardone! (Nota della Redazione: il “pizzardone” è il nome con cui si identificano i vigili urbani in diverse zone dell’Italia centrale)

yggtorrentz telecharger | click | torrent search