Prime impressioni a caldo

Prime impressioni a caldo

Eccoci di ritorno dal Mad Bear 2007, una fiera in grande stile composta da ciccia e peli, panze ballonzolanti al ritrmo di musiche frenetiche e fiumi di liquidi alcolici e non. La manifestazione coincideva con l’Anniversario della Costituzione Spagnola dopo la dittatura di Franco, non è quindi difficile immaginare i fiumi di esseri umani che scorrevano per le vie del centro della Capitale.

Sembra infatti che, Mad Bear a parte, tra la popolazione Madrilena sia diffusa l’abitudine di festeggiare l’arrivo del Natale (La Navidad) indossando ridicole parrucche (da Elvis, da Dragonball, da muso di cane, da fatina), andandosene in giro per il centro di Madrid apparentemente senza meta e suonando trombette e fischietti vari. Lo spettacolo è di per sé curioso, soprattutto agli occhi del milanese medio, triste e depresso per definizione, che si trova innanzi la suddetta esplosione di incoerente e sconnessa allegria fine a sé stessa.

Ma torniamo a noi: seguire gli eventi del Mad Bear non è stato affatto semplice, non fosse altro per le code kilometriche all’ingresso dei locali e all’aria fumosa e irrespirabile della quasi totalità di bar e discoteche.

D’accordo, la Spagna non ha voluto aderire alla campagna anti fumo, ma trovo aberrante che si trovi difficoltoso respirare in un locale, per il quale tra l’altro sono stati spesi quindici euro di ingresso più otto ogni successiva consumazione. Reputo incivile che ti vengano due occhi così dopo mezz’ora di permanenza in una stanza del tutto priva di ricambio d’aria.

Altra osservazione degna di nota: ti sto pagando per entrare nel tuo locale, indi ragion per cui mi rifiuto di fare una fila di un’ora e mezza con una temperatura esterna di cinque gradi.

Ragazzi svegliamoci!! Dimostriamo a questa gente che non siamo dei caproni al pascolo!!

A presto per ulteriori e dettagliate descrizioni degli eventi.

Gattosalsiccia (affumicato)

yggtorrentz telecharger | click | torrent search