Non per soldi, ma per amore degli orsi!

Non per soldi, ma per amore degli orsi!

Ogni volta che critichiamo una serata, uno stuolo da claque si prende la briga di insultarci e minacciarci. Fino a qui nulla di nuovo!

Ho però la necessità di chiarire alcune cosucce sulla serata di venerdi scorso al Bolgia.
La prima in assoluto riguarda il posto, la discoteca Bolgia. Nessuno qui ha criticato la struttura che per altro ormai da anni fa il suo mestiere di discoteca.

La seconda è invece riguarda il metodo con il quale i commenti vengono rilasciati.
Ovviamente non tutti sono a conoscenza dei presupposti che ci hanno spinti a fare l’articolo su extralarge, quindi vi spiego un pochino io come sono andate le cose.

Tre mesi fa veniamo contattati telefonicamente (evidentemente non siamo poi cosi difficili da trovare) da uno degli organizzatori della serata. Ci viene chiesto di scrivere un articolo di presentazione della festa (questo è per te Giorgio che ti chiedi se sul nostro blog ci sono recensioni positive, quando ci avete chiesto di realizzare il pezzo pensavate che fossimo Famiglia Cristiana?).

Ci offriamo in totale fiducia per scrivere un pezzo che presenti la festa offrendo anche il nostro tempo per realizzare un video di presentazione con gli organizzatori. Vi ricordo casomai ce ne fosse bisogno che noi questo lo facciamo per piacere personale e non per soldi.

Realizziamo 20 minuti di registrazioni (che ovviamente ancora abbiamo) in cui viene presentata la festa. Durante tale registrazione ci viene detto: “ una festa nuova, nuovi modi di comunicare, nuovi visual, gente di tutti i generi, non strettamente una festa gay ma una festa aperta a tutti…“. Extralarge indica le dimensioni della festa, una specie di contenitore multimediale, in cui potrete trovare uomini, donne, etero, lesbiche, e naturalmente orsi”.

Dopo un paio di settimane vengo contattato personalmente da uno degli organizzatori che mi conferma la volontà di realizzare l’articolo su extralarge. Per ragioni tecniche (uno degli organizzatori non fa più parte del gruppo) il video viene messo in “aspettativa “ così come l’articolo di presentazione. Segue un’ulteriore telefonata al sottoscritto per  chiarire che la festa si farà ugualmente con una promessa di risentirci a breve per organizzare l’incontro per realizzare il nuovo video di presentazione.

Dopo di che… il nulla! Evidentemente per ragioni a me oscure, qualcuno ha pensato che il nostro articolo non dovesse servire, oppure più semplicemente non c’è stato il tempo per farlo.
Questo è quello che è successo prima della serata.

Alla serata siamo andati perché invitati, anche se ad onor del vero abbiamo scoperto che non eravamo neanche in lista . Non un saluto, non una presentazione. Nulla!

Non siamo e non vogliamo essere la Guida Michelin, ma se invito qualcuno a casa mia, io per educazione magari quando entra in casa e mi passa davanti lo saluto.

La musica è un gusto personale, può piacere o no questo è un dato di fatto, ma deve essere chiaro che se voglio scrivere che non mi piace devo poterlo fare!

Se c’è chi pensa che non si possa esprimere un’opinione non deve far altro che cliccare su un altro sito (almeno noi non ti chiediamo 17 euro per entrare, caro Nik).

Inutile aggiungere , come abbiamo già fatto in altri articoli, che prima di giudicare un drink, lo proviamo più volte. In questo caso per l’esattezza tre volte e tutte e tre le volte (otto euro l’uno, nota bene) era comunque ricco di “pane non di marca”  e scarso di companatico.

Io personalmente ho tenuto d’occhio musica e pista e benché qualcuno nei commenti asserisca che la musica era una figata perché non c’era madonna, io ho sicuramente sentito la madam Ciccone cantare, e non era un miracolo. E la prima persona che ha cominciato a muoversi in pista, a ritmo di musica è comparsa all’una meno un quarto!
Detto questo, come vedete nessuno ha paura di confrontarsi qui, mentre mi pare chiaro che qualcun altro non ama essere criticato.

Se fai una festa e mi inviti io vengo, se la festa non è carina io non ritorno, se la festa non è carina e ho buttato via dei soldi penso di aver diritto di dirlo.

In ultimo: organizzare una serata non è un’opera buona, chi lo fa lo fa per soldi! I nostri soldi!

E il fatto che non ci sia una dark non la inserisce obbligatoriamente nel paradiso delle belle feste.

yggtorrentz telecharger | click | torrent search