“Mama Africa” ci ha lasciati

“Mama Africa” ci ha lasciati

Ieri, durante un concerto contro la camorra e ogni forma di razzismo, è morta Miriam Makeba.

È difficile scrivere quando le lacrime ti gonfiano gli occhi.

È difficile anche spigare quello che si prova. Per farlo, a rischio di sembrare sciocco, vorrei dire cosa Miriam Makeba rappresenta per me.

Tra i tanti sogni che da adolescente affollavano la mia mente, c’era anche lei. Per me rappresentava e rappresenta tutt’ora la voglia di uscire allo scoperto, di lottare per un sogno.

Quel sogno che purtroppo ancora non si è avverato: un mondo senza razzismo.

Ha accompagnato la mia vita con i suoi dischi e la sua musica, con le sue battaglie.

Io, nel mio piccolo, da lontano, un po’ ero con lei. Ero con lei sul palco a gridare contro l’appartheid, ero con lei quando cantava “Pata pata”.

Ricorderò sempre il suo sorriso e la sua energia, perché forse in tutti questi anni sono diventati anche un po’ miei. Come ormai è mia la convinzione che il razzismo, in ogni sua forma, rappresenti la parte più brutta degli esseri umani.

Come lei io continuerò ogni giorno a lottare, anche nella mia piccola quotidianità, contro il razzismo, per chi ne è colpito, per chi ha sofferto e purtroppo per chi soffrirà ancora, nella speranza che un giorno finalmente si possa essere davvero considerati tutti nello stesso modo, senza distinzioni di colore o genere.

Grazie Mazi!

Pizzicaluna

yggtorrentz telecharger | click | torrent search