Le dieci cose da non dire mai a un gay

gay

Le dieci cose da non dire mai a un gay

Anche se molti pensano il contrario, esistono ancora stupidi pregiudizi e stereotipi difficili da cancellare per quello che riguarda il mondo gay. La traduzione dell’articolo sulle 10 cose da non dire mai a una lesbica ha stimolato la mia voglia di scrivere per FreeBear, che effettivamente era un pochino sopita ultimamente; colpa forse del nostro girovagare per il mondo, non più focalizzati solo su una delle parti della nostra vita. O forse semplicemente scrivere di orsi e affini alla fine può risultare un po’ ripetitivo, vista l’incapacità dei miei simili di uscire dai cliché ursini; tanto che sono di nuovo qui a tediarvi con le mie opinioni.

Ogni giorno, o quasi, incontro eterosessuali sprovveduti, bisessuali che si credono furbi o pansessuali che ragionano con le ghiandole endocrine, i quali mi pongono domande tanto stupide da essere al limite dell’offensivo. Vorrei anch’io fare la mia parte e aiutare queste povere creature ad avere una vita più chiara e libera da inutili figuracce con il 10% dei loro conoscenti.

Per evitare quindi di essere fanculizzati, o nella migliore delle situazioni essere compatiti, evitate di rivolgere le seguenti domande a un omosessuale:

gay1

1)  Chi dei due fa la donna?

“In una coppia gay non ci sono donne; altrimenti sarebbe una coppia etero, ti pare?”

Questa, la più stupida delle domande, mette in evidenza quanto di bieco e ignorante può risiedere tra le pieghe del nostro cervello. La domanda nasconde probabilmente l’incapacità di esprimerne un’altra ancora più stupida: “Chi di voi due lo prende nel culo?” Ebbene benché esistano tra i gay persone prettamente passive e altre principalmente attive, questo è ben lungi da essere utile per poter definire un uomo o una donna. Se poi ci infiliamo (scusate il termine molesto) anche bisessuali e flexisessuali le cose si complicano ulteriormente.

2)  Ma chi cucina in casa?

“Ovviamente abbiamo sviluppato una capacità unica nella specie umana: cucina chi sa farlo!”

Anche questa è una domanda stupida che maschera pregiudizi banali. Non sono solo le donne che cucinano! E in più, se vogliamo dirla tutta, i migliori cuochi al mondo sono quasi sempre uomini.

3)  Siete gay perché non avete mai provato una donna.

Questa affermazione ne insulta due in un colpo solo. Prima di tutto le donne non sono oggetti che si provano a mo’ di scarpe. In secondo luogo spesso i gay hanno avuto una vita sessuale, nella ricerca della propria identità, che un vecchio puttaniere eterosessuale neanche può immaginarsi.

gay

4)  Ma cosa si prova a prenderlo in quel posto?

“Dopo un primo difficile momento tutto si apre, ciò che è profondo emerge, onde di piacere pervadono il corpo in un’estasi clamorosa. Per ore pratichiamo le più incredibili acrobazie anali generando onde come quelle del cannone a onde moventi di Star Blazer. Noi, a differenza delle amiche lesbiche, al termine della sessione di sesso, discutiamo di quanto sono carini i calciatori della squadra del cuore mentre beviamo un Cosmopolitan.”

Questa domanda probabilmente esprime il desiderio di provare questa esperienza. Se sei carino e ho un po’ di tempo si può approfondire il discorso!
A parte gli scherzi, la sessualità gay è ampia e variegata e non può essere limitata al concetto della penetrazione anale.

5)  No tu no non puoi essere gay! Non si vede affatto.

Stereotipi a go go! Non tutti gli omosessuali sono effeminati, come non tutti gli eterosessuali esprimono l’immaginario collettivo del loro sesso. Comunque ci stiamo attrezzando con dei cartelli per evitare di non essere riconosciuti e quindi perderci piacevoli cosucce della vita, come: le discriminazioni sul luogo di lavoro, essere malmenati in un parchetto o essere imprigionati perché potremmo trasformare giovani virgulti eterosessuali in terribili checche piene di velenoso cerone e mortali lustrini.

6)  faccio sesso con te solo se c’è una donna!

Sono gay, non bisessuale, se non hai capito ancora la differenza te la spiego io, ma da soli ok?

7)  voi gay sì che siete fortunati: scopate quando volete!

“È vero, noi facciamo sesso ovunque, in aereo, in treno, in macchina, in autogrill, in sauna, negli spogliatoi della nostra quadra con 11 giocatori tutti eterosessuali. Ci basta tirarlo fuori ché subito uno come noi si china per aiutare l’amico bisognoso.”

La qualità e la quantità del sesso praticato dipendono dalle persone e non dalle scelte dagli orientamenti sessuali. In più se vuoi ti lascio tutto quel periodo durante l’adolescenza nel quale, otre ad avere paura del rifiuto, si aggiunge il rischio del pubblico ludibrio.

gay2

8)  ma non avete problemi poi a… di continenza?

“Per fortuna nuovi presidi medici , come i pannoloni usa e getta per esempio, ci vengono incontro; per il resto usiamo il limone.”

La sessualità gay non è solo anale, se ti fermi a questo è come comprare una Ferrari per andare a fare la spesa: stretta e troppo veloce. Il sesso è un insieme di atti che si fanno con la bocca le mani il corpo i piedi. L’infila e sfila dà poche soddisfazioni.

9)  Gli omosessuali sono più sensibili! Avete un gusto innato e siete sempre carini ed eleganti.

Stereotipi a manetta! Anche i gay possono avere la sensibilità di un paracarro e il gusto di triceratopo. Il fatto che uno sia gay non implica che sappia cucire una longuette plissettata, come che un etero non possa essere bravissimo a truccare. Ebbe sì, non è genetico ma è solamente culturale; mettetevelo bene in testa!

10)  Dai visto che mi sei simpatico fammi un pompino, ma io non ti tocco!

Sono Gay, non stupido! Uno stronzo lo riconosciamo a chilometri di distanza, quindi mi sa che stasera vai in bianco, bello!

Pizzy Gay

 

http://www.bwbug.org/ | http://mp3ducky.com/ | http://gas-split.com/ | http://interria.net/