La ragione assente

La ragione assente

L’assente ragione
 
Tra le inutili elucubrazioni post elettorali, tra le esultanze di Bossi e le dichiarazioni di intenti del nuovo premier; rattristato per la scomparsa di parti importanti della vera democrazia (uccisa da un impietoso 4%), demoralizzato da lotte intestine che hanno ucciso la rappresentanza LGBT a Montecitorio,  l’unica cosa che mi  rimane è la ragione assente. Assente la nostra presenza, assenti i nostri rappresentanti, assenti noi che non ci siamo fidati, assenti loro che si sono allontanati da noi.
 
Ma la nostra ragione, benché assente, esiste! Noi sappiamo cosa vuol dire essere discriminati, sappiamo cosa vuol dire avere paura del proprio modo di essere, sappiamo che solo confrontandoci e lottando possiamo cavarcela. Non è un richiamo alla lotta popolare ( poco si adatterebbe ) ma una richiesta di presa di coscienza. Si perché di questo sì tratta!
 
Questo vale in particolar modo per noi omosessuali, ma vale anche per tutti quelli che credono in cuor loro che prima dell’ici, venga la cultura, prima di nuove galere, venga una magistratura libera, che prima delle centrali nucleari, venga la cultura del risparmio e della salvaguardia ambientale, che prima delle cliniche private, vengano gli ospedali pubblici e la sanità come diritto.
 
Non nascondiamoci dietro una stupida tessera, o in squallide stanze buie perché questo uccide la ragione e divide la gente.
 
Per chi è come noi, come me !
yggtorrentz telecharger | click | torrent search