E il Pride di Roma?

E il Pride di Roma?

Da noi il Pride sarà questa settimana!

Un Pride utile anche a reinterpretare l’immagine edulcorata e sofisticata che il recente Family day ha dato all’Italia e al senso della famiglia.

Quello che però ancora non capisco è perchè da noi gli sponsor non si facciano vedere!

Gli unici che si notano sono i locali, le riviste, i club!

Ma la gente del Pride non credo viva solo di discoteche e dark room.

A onor del vero da noi ha preso piede la moda dell’adesione!

Decine di politici ( e vabbè!), una moltitudine di partiti (tutti di sinistra, s’intende!) e un nugolo di associazioni (è di prassi) hanno aderito al manifesto del Pride di Roma.

E fino a quì nulla di strano!

Ma quello che oggettivamente suona curioso è la marea di persone più o meno famose (si va da Paola Cortellesi attrice, a Irma la Svelta, drag queen !?!?!?; dalla redazione di Liberazione, giornale comunista, a Paola Barale) che il più delle volte al Pride non ci vengono neanche se li ammazzi. (i nomi sono estratti casualmente dalla lista).

Insomma una quantità di personaggi adesi, che fanno sembrare il Pride un rotolo di carta moschicida con incollate bieche immagini di personaggi in cerca di facile pubblicità.

Da noi la strada dell’integrazione passa anche per il mercato del pesce!

yggtorrentz telecharger | click | torrent search