Düsseldorf: a short Bear shopping guide

Düsseldorf: a short Bear shopping guide

Lontana dai clichés e da una certa immagine che si ha della Germania all’estero, Düsseldorf, minicapitale dello stato Nord-Renania/Westfalia, sembra ben meritare il titolo di centro principale della moda tedesca per il quale la cittadina ha lottato dagli anni 50 ad oggi.

Dusseldorf bear

Non saranno però le prestigiose insegne della Königsallee,  clonate come in ogni altra arteria commerciale, a sedurre un orso di mondo, bensì  la particolarità e l’unicità dell’offerta dei piccoli negozi della città vecchia e di Flingern, il design inedito e moderno dei negozi di arredamento ed accessori, le cure biologiche per il corpo, vendute a prezzi incredibili rispetto all’Italia nelle tante Reformhaus e l‘abbigliamento pratico e sportivo, quello vero ed affidabile della ditta germanotedesca Jack Wolfskin, che permette di affrontare ogni attività senza temere le intemperie o la mancanza di gusto.

Visto che la Königsalle proprio non si può evitare (è IL simbolo della città), sarà bene percorrerla da sud (Graf Adolf Platz, tram 706, 704, 715) a nord. Da rilevare su questo percorso sono: la filiale tedesca della ditta francese Aigle, che offre abbigliamento sportivo e di gusto di ottima qualità (Königsallee, 96), il centro commerciale Stilwerk (Grünstrasse), interamente dedicato all’arredamento di lusso, la ben fornita filiale di Muji (Kö-Galerie) e, molto più interessante, la filiale di DOM al secondo piano del centro commerciale Sevens,  che dà spazio al curioso, all’inedito e all’alternativo (da visitare!).

Interessante anche Manufactum (Steinstrasse, 4) dove si trovano prodotti fatti a mano provenienti da tutta Europa.

Altro negozio interessante in periodo di saldi è Anson’s nelle Schadow Arkaden alla fine della Königsallee, dove l’orso imprenditore troverà bellissimi basics a prezzi – in periodi di saldi- mai visti in Italia.

I negozi più interessanti si trovano però in città vecchia  (Altstadt). Vi si giunge a piedi dalla Königsallee, tagliando, se si vuole dalla Trinkhausstrasse. Qui si trova il negozio da uomo più bello della città, con i prezzi più alti della città. Si tratta di Milian, piccola caverna di Alì Babà per tutti gli amanti dell’avant garde belga, dove ci si può viziare con l’accessorio insolito che sarà sempre bello portare, anche tra 10 anni.

Dalla Trinkhausstrasse, attraverso la Kasernenstrasse si giunge sulla Benratherstrasse. All’angolo (nr. 18-20) il negozio di Bang & Olufsen  invita a sognare.

Seguono (al nr.10) All 4 Design e (nr. 12) Cucinaria. Resistere alla tentazione di rendere ancor più piacevole il quotidiano di fronte alla scelta di oggetti di design raffinati e innovativi che questi negozi propongono è difficilissimo. Non cedere potrebbe causare giorni di rimpianti…

Nelle immediate vicinanze è l’area Carlsplatz-Mittelstrasse-Kapuzinergasse. Qui due filiali dei gruppi Butler’s e Depot propongono oggetti decorativi incredibili a prezzi ancor più incredbili e con Snipes, Carhartt e soprattutto Jack Wolfskin si ha la migliore scelta di abbigliamento moderno, disinvolto e decisamente di alta qualità in tutta la città.

Sulla piccola Wallstrasse è da segnalare un negozio eterogeneo, situato in un ex-garage, assolutamente da visitare se si è amanti di oggetti rari e anni 70. I due giovani che lo dirigono viaggiano in tutta europa per  comporre la loro collezione.

Alla fine della Wallstrasse, nel negozio Troika sono in vendita, tra l’altro, le borse di Jost. Ottimi pellami. Interamente fatte a mano. Non rappresentano un trend ma una scelta di vita. Se si cerca qualcosa di più di un souvenir, un vero investimento anche qui non bisogna esitare.

Per le scarpe la Kapuzinergasse con il particolarissimo negozio bbc/pick up con imports dall’inghilterra e Bioline con le incredibili creazioni dei berlinesi Trippen è un must.

Per chi è alla ricerca del tipico, due indirizzi a Flingern: Unterhaltung (Ackerstrasse, 199) e soprattutto Hausfreund (Ackerstrasse 106). O ancora, sparsi per la città: Brandtshop (Nordstrasse, 6) , Apartment (Fürstenplatz 5) e Barnaby’s (Lorettostrasse 34) – tutti e tre “negozi di proprietari” con accessori e accessori d’arredamento molto eterogenei  e moderni  che rispecchiano lo Zeitgeist attuale in Germania.

Un’ultima citazione la merita Basic (Friedrichstrasse 73), supermarket biologico con un reparto di prodotti per il benessere di Weleda & Co. che invita a coccolarsi in atmosfera new age, per la salute di corpo e spirito. I prezzi sono accessibilissimi.

Dusseldorf Bookxxx

Non si poteva concludere una piccola guida allo shopping bear a Düsseldorf senza nominare quello che per la cultura omosessuale della cittadina é un’istituzione: book xxx  (Bismarckstrasse 86, www.bookxxx.de). Fonadato cinque anni fa da Thorsten Gericke il negozio è moderno e piacevole ed offere una discreta scelta di libri, dvd e giocattoli. Il proprietario se ne cura personalmente e riceve I prodotti più innovative dalla vicina Amsterdam.

Dopo  un tale itinerario, con buste piene o vuote sarà sempre piacevole sedersi in un locale del nuovo porto (Medienhafen)  e attendere la notte osservando come al cambiare della luce si trasformano le siluette dei palazzi di Gehry.

Buona Düsseldorf Bärchen!

yggtorrentz telecharger | click | torrent search