Due album, quattro singoli e nulla più… YAZOO

Due album, quattro singoli e nulla più… YAZOO

Nel 1982 la prima volta che ascoltai la voce di Alison Moyet mi prese un colpo, da dove diavolo era uscita fuori, senza contare che gli scarni arrangiamenti elettronici anziché frenarla la valorizzavano meglio di un’orchestra, ma chi erano questi due Vince Clarke e Alison Moyet e soprattutto perché sono durati così poco se hanno avuto così tanto successo?

Yazoo Yaz

Io me lo sono chiesto spesso, senza contare che, ancora ora nonostante molte canzoni o gruppi dell’epoca siano praticamente scomparsi dalla nostra memoria, le loro canzoni sono ancora riconoscibili immediatamente.

Vince Clarke veniva dai Depeche Mode, li aveva mollati subito dopo il primo album, molto probabilmente perché non voleva essere uno del gruppo ma il gruppo stesso e nonostante sia dotato di una voce gradevole ma niente di più, si trovò ad affrontare urgentemente un problema da niente: dove trovare una voce che fosse in grado di cantare i demo da presentare alla Mute. Poiché sì, aveva mollato i Depeche ma era ancora nella casa discografica.

Lesse un annuncio su una rivista di musica, il Melody Maker: ”Cantante Semi-Professionista Cerca Band Blues & Soul” e a rispondere fu proprio Vince Clarke. Quando la vide rimase estremamente dubbioso della sua scelta ma quando la sentì cantare gli prese un colpo, aveva trovato la sua voce, Alison Moyet riconobbe in Vince un compagno della scuola di Musica che aveva frequentato a Basildon, quando lei prendeva lezioni di oboe e lui di violino, ma si misero subito al lavoro per presentare un primo demo alla casa discografica.

Vince aveva già in mente Only You, già scritta ai tempi dei Depeche ed offerta come segno di pace agli stessi Depeche dopo la sua uscita dal gruppo ma loro la rifiutarono quindi la riadattò alla voce di Alison, ed il primo passo era fatto.

Daniel Miller della Mute senti immediatamente profumo di successo e li affiancò al produttore Eric Radcliffe. Alison stessa propose come nome Yazoo che prese dai dischi americani che le piacevano tanto, anche se poi scoprì che come Yazoo non potevano essere stampati in America, proprio a causa di quei dischi. E così, solo in America, sono noti come Yaz… e di lì a poco il primo singolo era pronto.

Il 15 marzo del 1982 la Mute pubblica finalmente il primo singolo Only You, accoppiato a Situation. Il pezzo entra in classifica al 198° posto, potrebbe sembrare un fallimento all’inizio ma nel giro di poche settimane le radio s’innamorano del pezzo e così il pezzo arriva fino al Numero Due della classifica ufficiale inglese. Il successo è enorme, il contrasto tra la voce profondamente bluesy di Alison accoppiata con le tastiere di Vince si rivela una formula assolutamente vincente. Il successo per gli Yazoo arriva da entrambe le parti dell’atlantico: la Sire, la casa discografica americana, fa remixare la B side di Only You da François Kevorkian ed il pezzo arriva direttamente al primo posto delle dance chart americane.

Naturalmente la Mute immediatamente richiede ai due un album e nel giro di due settimane Alison e Vince si mettono al lavoro, e in altre due il primo album è pronto. Alla maggior parte dei testi pensa Alison mentre Vince pensa alla musica con l’eccezione di Winter Kills che è tutta di Alison.

 
Il 3 di luglio dello stesso anno esce il singolo che anticipa l’album Don’t Go/Winter Kills ed è di nuovo sucesso e Don’t Go diventerà negli anni la canzone distintivo della band. Viene pubblicato anche il formato 12 pollici con il pezzo remixato ed è di nuovo successo anche negli Usa.

Finalmente esce anche l’album Upstairs At Eric’s, una serie di situazioni assolutamente fortunate, la copertina, la grafica, l’aspetto unito ai contenuti musicali colpisce al primo colpo. Il disco diventa di Platino in Inghilterra e vende altrettanto bene nel resto dell’Europa, Italia compresa.

Top of  the Pop e altre trasmissioni cominciano a chiedere la loro partecipazione, l’aspetto fisico di Alison, non esattamente quello di una Top Model, passa in secondo piano e la sua voce le spiana la strada per il successo. Parecchi i pezzi del disco che brillano di luce propria come Goodbye 70’s, anche se oltre al singolo è proprio il suo lato B che riceve un discreto successo. Winter Kills al cui piano c’è proprio Alison, il pezzo, infatti, si fa notare proprio per la voce drammatica di Alison e la semplicità della linea musicale al piano e tastiera.

L’album si muove in classifica come una valanga ed arriva al numero 2 degli album e subito dopo i due partono in tour e cominciano i primi contrasti. La pressione su Alison è enorme, in fin dei conti era passata da essere una qualsiasi ragazza di Basildon a star di portata internazionale e le cose non erano poi così facili.

Un nuovo singolo per la tournée The Other side of Love, il loro terzo viene stampato e si ferma al numero 13 della classifica, va bene ma non per molto. Alison si fa carico di tutto il lavoro mentre per Vince esiste solo la musica e se fosse per lui rimarrebbe chiuso in casa a comporre…

Nonostante i contrasti i due si rimettono al lavoro e, seppur con fatica, anche il secondo disco è pronto, preceduto dal loro quarto ed ultimo singolo Nobody’s Diary/State Farm.

Finalmente il 4 giugno 1983 You And Me Both: esce il disco nei negozi ma i due si sono già sciolti. Il successo del disco è incredibile, in Inghilterra arriva direttamente al numero uno.

Nonostante la promozione sia minima e i contatti tra i due durante la registrazioni siano stati veramente scarsi, Vince registrava le tracce di giorno ed Alison le cantava la notte ed il risultato finale è che comunque il disco è splendido.

Sulla copertina di vedono due cani di razza dalmata che stanno per azzannarsi alla gola, quando Alison la scelse come copertina molto probabilmente ci vedeva lei e Vince in quel periodo. Il disco vende anche in tutta Europa ed America trascinando di nuovo anche il primo album che viene ristampato apposta.

Nobody’s Diary viene pubblicato anche in versione 12 pollici due volte, una con l’extended version di entrambe le facciate. La seconda invece, a tiratura numerata ed estremamente limitata, contiene la versione del singolo, ma sul lato B presenta una nuova versione di Situation, re-incisa per l’occasione, che non verrà mai più ristampata.
 
Da lì a poco Alison firmò un contratto con la CBS (poi Columbia e dopo Sony) per una fortunata carriera solista mentre Vince rimase nell’ambito della Mute con i suoi Erasure (insieme ad Andy Bell)

Nel corso degli anni i due album sono stati ristampati in cd innumerevoli volte rimanendo sempre in catalogo nonostante la Mute abbia cambiato più volte distribuzione, ed è stato pubblicato anche un Best Of Yazoo che ha dato il via ad innumerevoli versioni remix dei loro brani.

In Italia il materiale degli Yazoo era stato stampato in vinile dalla Mute-CGD, ed è stato tenuto in catalogo fino agli inizi del 1991, quando la Mute passò da noi alla Dischi Ricordi che importarono anche i CD seppur per brevissimo tempo dalla Germania. Infatti le prime stampe che girarono in Italia erano su etichetta Intercord, sostituite quasi subito dalle stampe inglesi, mentre in America i dischi erano su etichetta Sire e sotto il nome di Yaz.

C’è anche da dire che America le tracklisting dei CD erano diverse da quelle europee, infatti gli americani tolsero I Before e Except After C in favore di Situation sul primo album, mentre nel secondo tolsero Happy People in favore di State Farm.

Nel corso del 2008 per la promozione del loro Box Set i due si sono rivisti ed in nome dell’antica amicizia ora rinnovata nel corso gli anni. Sono tornati in tour, a quanto pare divertendosi molto, fino a dare alle stampe un curioso Ep di remix chiamato apposta The Re-Connected EP, speriamo bene!

Satanik
 

yggtorrentz telecharger | click | torrent search