Black Sauna – Bologna

Black Sauna – Bologna

Non mi dilungherò né sulle caratteristiche, né sulle attrazioni del luogo in questione, poiché vi è abbondanza di dettagli all’indirizzo internet www.blacksauna.com.

Riferirò invece quello che mi è saltato all’occhio durante una domenica pomeriggio trascorsa nella suddetta oasi di pace e relax, letteralmente immersi in un ambiente ben rappresentato in fatto di ciccia e peli.

Bellissimo tramonto sulla Baia di San Francisco.

Permettetemi una piccola riflessione estemporanea e relativamente fuori tema: è mai possibile che la maggior parte dei locali gay italiani vengano relegati tra le più squallide e desolate periferie o addirittura in tristi zone industriali? Perché invece in Nazioni europee quali Francia, Spagna, Germania, Olanda, troviamo i centri delle maggiori città che pullulano di saune, bar gay, bear bar, librerie a tematica omosessuale e ristoranti gay friendly?

Evidentemente agli Italiani piace la situazione attuale e, di conseguenza, per recarsi alla Black Sauna bisogna necessariamente raggiungere la periferia della città di Bologna.

La prima impressione, dall’esterno, è quella di entrare in un normale complesso sportivo stile piscina comunale, con annesso parcheggio per le auto, unico mezzo utile (a quanto pare) per raggiungere il luogo.

L’ingresso domenicale è di sedici euro a testa. Ci viene chiesta la stramaledetta Tessera Arcigay e il numero di ciabatte.

Subito noto un simpatico avventore che entra con una un po’ meno simpatica sigaretta accesa e, dirigendosi verso quelli che poi scopriremo essere gli spogliatoi, persevera nell’atto sempre meno simpatico di mantenere acceso quel puzzolente strumento di inutile autolesionismo.

Storco il naso e mi vien voglia di far notare l’accaduto al ragazzo della “Reception”, ma riesco infine a reprimere il mio slancio di senso civico e mi dirigo verso gli spogliatoi.

Privatomi dei vestiti, m’incammino in un giro perlustrativo verso i servizi igienici… che di igienico, in tutta sincerità, avevano ben poco: uno dei due rubinetti non funzionava, uno dei due lavandini era schifosamente intasato e il cesso vero e proprio faceva onore al sostantivo che ho volutamente utilizzato.

Splendido panorama del Vesuvio, Napoli.
La zona Bar è molto luminosa e ben arredata; possiede inoltre una grande vetrata che affaccia sulla piscina interna.

A quanto pare, nella appena descritta area è possibile fumare semplicemente sbattendosene dei numerosi divieti, ben distribuiti in tutto il locale. Sembra inoltre che sia buon costume far razzolare il cane dei gestori per il bar, fregandosene altamente delle regole igieniche e, non ultimo, dell’ASL di competenza.

La piscina è decisamente grande e divertente. Bisogna però fare attenzione ad alcuni gradini ad angolo vivo che potrebbero rovinarvi il pomeriggio. E’ anche presente una piccola vasca con l’idromassaggio: l’immancabile “Bear-Bouillabaisse”. La piscina all’aperto viene utilizzata solo durante la bella stagione.

Arles, Camargue
Veniamo dunque al bagno turco e alla sauna secca: con ogni evidenza in Italia non c’è il culto della sauna. Lo affermo in seguito al dato empirico evinto dall’osservazione sul curioso utilizzo che la gente fa dei suddetti ambienti.

Il bagno turco viene in effetti usato come se all’ingresso ci fosse un cartello con la scritta “Sala Pompini”, mentre la sauna secca è stata scambiata per una comoda alternativa all’asciugamano dopo una doccia. L’effetto è quello di una dark room molto umida nel primo caso; mentre nel secondo esempio si assiste a un continuo apri e chiudi della porta, che provoca l’abbassamento della temperatura interna a valori ridicoli.

Dark room e camerini si trovano tra i malsani miasmi emanati dal piano sottostante… oppure è l’umanità poco lavata a produrre gli imbarazzanti effluvi che pervadono lo scopatoio interrato?

Sta di fatto che sarebbe gradito un servizio di pulizia continuo al fine di evitare simili spiacevoli situazioni, quanto meno durante le ore di maggior affluenza.

Nel complesso è un posto interessante, piacevole e ben frequentato da Bear e Chaser, ma nello stesso tempo sporco e mal tenuto. Un luogo, come tanti altri, dove le più comuni regole non vengono fatte rispettare.

Desolato Gattosalsiccia

Black Sauna
Via del Tipografo, 2
40138 Bologna
www.blacksauna.com

yggtorrentz telecharger | click | torrent search